Archivio di settembre 2015

 

L’Arci di Arezzo partecipa e invita tutti e tutte alla Marcia delle donne e degli uomini scalzi che si terrà anche ad Arezzo

10 settembre 2015

Partito da Venezia l’appello per la marcia delle donne e degli uomini scalzi è stato raccolto anche ad Arezzo, infatti venerdì 11 alle ore 18.00 partirà un corteo che da Piazza San Jacopo arriverà alla Casa delle Culture in Piazza Fanfani.

L’iniziativa, voluta da intellettuali, artisti, esponenti di associazioni e del mondo cattolico, è nata a seguito delle enormi stragi che si stanno consumando in Italia e in Europa, ed ha lo scopo di chiedere necessari cambiamenti nelle politiche migratorie, quindi  corridoi umanitari più sicuri, accoglienza degna e rispettosa, chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti e creazione di un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino.

Il mondo guarda attonito le immagini che ci giungono dall’Ungheria o dalla spiaggia dove giace il corpo di un piccolo bambino che il mare ha restituito. Molti si indignano, altri si commuovono. Non basta commuoversi, bisogna muoversi.  Il fenomeno migratorio ha caratteri epocali e duraturi. Non c’è muro o mare, né stazioni chiuse o fili spinati,  che lo possano fermare. Le politiche repressive non hanno alcuna efficacia e senso, oltre che essere ingiuste. Perciò muoviamoci.

La marcia è aperta a chiunque ne condivida il messaggio, ai cittadini, alle associazioni, organizzazioni ed istituzioni di tutta la città.

11960064_10208310244740879_1536251902547966370_n

Vai a inizio pagina