Archivio di dicembre 2015

XXI Concorso Nazionale di Poesia “l’amore” e XIX Concorso Nazionale di Narrativa per l’infanzia

30 dicembre 2015

Si terranno presso il Circolo Arci Renzino il XXI Concorso Nazionale di Poesia “L’Amore” e il XIX Concorso Nazionale di Narrativa per l’infanzia.

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE
Il premio si articola in due sezioni:
- poesia inedita dedicata al tema dell’amore
- narrativa per l’infanzia
Alla sezione di Poesia possono concorrere tutti gli Autori italiani e stranieri, con elaborati in lingua italiana, con un massimo di tre liriche. Alla sezione di Narrativa per l’Infanzia possono concorrere tutti gli Autori italiani e stranieri con una sola opera in lingua italiana. Il testo, ad interlinea due e con un massimo di 2500 battute per pagina, non deve superare le sei pagine dattiloscritte. Gli elaborati devono essere redatti in sette copie dattiloscritte di cui una, in busta chiusa, deve recare in calce le generalità, l’indirizzo dell’Autore, recapito telefonico ed indirizzo e-mail. Le composizioni non verranno restituite. Gli elaborati devono pervenire entro il 16 Gennaio 2016 al seguente indirizzo: Concorso di Poesia e Narrativa per l’infanzia Via Di Arezzo, 77 – 52045 Foiano della Chiana (Ar). Ai primi cinque classificati per ciascuna sezione, verranno assegnati premi consistenti in targhe e medaglie. Ulteriori premi agli autori segnalati.
La partecipazione a ciascuna sezione comporta il versamento a titolo d’iscrizione di 10,00 Euro da effettuare tramite le seguenti modalità, entro la data di spedizione delle opere in Concorso:
-assegno circolare non trasferibile intestato a Circolo Arci Renzino ed allegato ai dattiloscritti delle opere
-vaglia postale non trasferibile intestato a CIRCOLO ARCI RENZINO, allegato ai dattiloscritti delle opere
-bonifico bancario a favore Circolo Arci Renzino,IBAN IT42U0103071460000000686556
Il giudizio delle giurie è inappellabile. Delle opere presentate in Concorso il Circolo Arci Renzino si riserva la possibilità di pubblicazione, sotto qualunque forma.
La partecipazione al concorso comporta l’accettazione integrale del presente regolamento ed il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi e nel rispetto del D.Lgs.196/2003, ai soli fini della eventuale pubblicazione e/o divulgazione, anche con strumenti informatici, delle opere, o parti di esse, unitamente al Nome e Cognome dell’Autore/Autrice.
La cerimonia di premiazione avrà luogo sabato 20 Febbraio 2016 presso il circolo Arci Renzino, secondo il programma che verrà inviato unitamente ai risultati del concorso a tutti i premiati.

Per informazioni: tel 0575 648586 ore pom. – tel .cell.340 8272150
Il ns. sito internet: www.poesiarenzino.it e-mail info@poesiarenzino.it
Circolo ARCI Renzino – Via di Arezzo n.77 – 52045 Foiano della Chiana (AR)

Concorso POESIA NARRATIVA Renzino

Il Natale al Karemaski

23 dicembre 2015

Venerdì 25 Dicembre “Trash Christmas Gran Galà”

ELEGANZA è la parola d’ordine di questo Natale 2015. Il gusto e la classe che da sempre contraddistinguono il TRASH PARTY (?!?) raggiungeranno vette inimmaginabili.
Vestitevi anche voi da ARBRE MAGIQUE, rinfrescate lo SMOKING dalla naftalina, ma, soprattutto, cambiatevi le mutande… BAMBINELLO IS COMING TO TOWN!!!

GRANDE LOTTERIA DEL TRASH “Vado a vedere i musei, mamma”
PRIMO PREMIO: WEEKEND per una persona ad AMSTERDAM – Volo + Hotel
SECONDO PREMIO: il PANDORO di VALERIO SCANU (scusate il termine) (NB: sottoscrizione interna a premi aperta unicamente ai soci del circolo KAREMASKI MULTI ART LAB. Un biglietto a persona.)

Allieteranno Grandi e Piccini:
JOHNNY GANORZO signorotto della Lapponia
JUANITA FIGUEIRA e le sue palle di Natale
TENERONDO L’ORSETTO appollaiato su un iceberg

SPECIAL DJ SET di APERTURA:
Shame on Joe
Joe Delirio IN MUTANDE e i grandi successi anni 50-60

Nightmare after Christmas al “WhyNot¿” sabato 26 dicembre

Al celebre film d’animazione di Tim Burton “Nightmare before Christmas” sarà ispirata la festa LGBT-friendly“Why Not¿” in programma sabato 26 dicembre in una versione “After Christmas” visto che animerà proprio la notte di Santo Stefano.

La serata, organizzata in collaborazione con Arcigay Arezzo “Chimera Arcobaleno”, inizierà dalle 23.15 con la resident DJ Debs in consolle poi ampio spazio alle performance delle regine della serata Nike NikSaetta Baldraqueen e all’animazione della WhyNot Crew, accompagnate da visual show.

L’ingresso al locale è riservato ai soci Arcigay, Arci o affiliate, e l’eventuale ricavato delle feste “WhyNot¿” è utilizzato dall’associazione Chimera Arcobaleno per realizzare progetti e interventi di sensibilizzazione contro omofobia, transfobia e qualsiasi forma di discriminazione nel territorio aretino.

12370990_464767307041448_3340496474069292457_oNightmare after christmas 26.12.15

Le iniziative Natalizie del Quartiere di Porta Sant’Andrea

23 dicembre 2015

Sabato 26 “Tombolone di Natale” per le adozioni a distanza “il Cuore si scioglie”.

Sabato 26 dicembre dalle ore 21 nella propria sede, il Quartiere di Porta Sant’Andrea e l’associazione “il Bando” organizzano la trentasettesima edizione del tradizionale “Tombolone di Natale”.
Durante la serata i quartieristi potranno dedicarsi alle tombole con ricchi premi in natura fino al “tombolone” che vede al primo un buono acquisto di 200 euro.
Anche quest’anno la serata avrà una parte dedicata alla solidarietà: il Quartiere ha confermato l’adesione alla campagna di adozioni a distanza “il Cuore si scioglie”, promossa dalla sezione soci Coop di Arezzo. Dal 2000, infatti, Unicoop Firenze è impegnata, insieme al mondo del volontariato laico e cattolico, in una grande campagna di solidarietà per favorire l’adozione e l’affidamento a distanza dei bambini in molte realtà povere del Sud del mondo.
“Il contributo delle adozioni e degli affidamenti – spiega il rettore biancoverde Maurizio Carboni – consente a molti ragazzi di avere un vitto adeguato, assistenza sanitaria e, cosa molto importante, di accedere all’istruzione scolastica e quindi la possibilità di un futuro migliore. Quando uniamo momenti di aggregazione tra le nostre famiglie ad un progetto di solidarietà abbiamo sempre, una positiva risposta dei nostri quartieristi. Contiamo di confermare la tradizione.”

Giovedì 31 il Cenone di Capodanno

Cenone di Capodanno con proiezioni, musica ed intrattenimenti vari, DJ Set e baby parking.
Menù: Antipasto toscano, Lasagne al forno e Tortellini in brodo, Cotechino e lenticchie, Arista e fegatelli, insalata e patate. Vini: Sassone Bianco IGT, Divus Rosso Toscano IGT, Morellino di Scansano DOCG. Dolce e spumante, frutta, Acqua e caffè .
Prezzo: € 40,00 per i soci, € 50,00 per i non soci. GRATIS, fino a 6 anni, i figli dei genitori presenti, € 15,00 per i ragazzi da 7 a 14 anni. Prenotazioni: Maurizio C. : 335 6813309- Marco F. : 338 1808256. Le prenotazioni dovranno avvenire entro il 29 dicembre e saranno accettate fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti adulti fissato in 110 persone.

“A tutti i nostri soci, quartieristi e alla cittadinanza, – termina il rettore – i migliori Auguri di un Buon Natale da Porta Sant’Andrea.”

tombolonecenone capodanno

Chiusura sede Arci Arezzo

23 dicembre 2015

Chiusura Festività

si comunica che la sede ARCI Arezzo in occasione delle festività  rimarrà chiusa

il giorno 24 dicembre ed il giorno 31 dicembre

Auguri  di Buone Feste a tutti!!!

moz-screenshot

18 dicembre: Giornata di azione globale contro il razzismo e per i diritti dei migranti, rifugiati e sfollati

18 dicembre 2015

Oggi, 18 dicembre, è la Giornata di azione globale contro il razzismo e per i diritti dei migranti, rifugiati e sfollati, decisa al Forum mondiale delle migrazioni realizzato a Dakar, in Senegal, e a cui parteciparono associazioni di migranti e organizzazioni che si battono per i loro diritti provenienti da tutto il mondo. La data non è scelta a caso, il 18 dicembre del 1990, infatti, le Nazioni unite adottarono la Convenzione per i diritti dei lavoratori migranti e le loro famiglie.

In molte città l’Arci organizza iniziative di sensibilizzazione, informazione e denuncia. Troppi sono ancora gli episodi di razzismo e di discriminazione anche a livello istituzionale. Come altro definire, infatti, la scelta di erigere muri e barriere di filo spinato nel cuore del nostro continente per fermare rifugiati e migranti? O la procedura di infrazione avviata dalla Commissione europea contro l’Italia accusata di non fare abbastanza per costringere alla registrazione chi arriva nel nostro paese, con l’invito esplicito a fare uso della forza pur di ottenere questo obiettivo.  Intanto  negli occhi abbiamo ancora le immagini dei profughi – e fra loro tanti bambini – morti in mare o nel tentativo di superare le barriere alle frontiere.

Si lavora all’apertura di hotspot,  dove i nuovi arrivati dovrebbero essere registrati e divisi tra richiedenti asilo e migranti economici, questi ultimi da rispedire nel paese di provenienza, mentre non si investe per migliorare un sistema d’accoglienza spesso indegno di un paese civile.

E dopo gli atti terroristici che hanno colpito l’Europa, le inasprite politiche securitarie andranno a colpire in primo luogo proprio chi, rischiando la vita, tenta di raggiungere il nostro continente per chiedere protezione da violenze e persecuzioni.

Da parte nostra, le iniziative che promuoveremo avranno una  parola d’ordine comune a tutte le organizzazioni europee che per quella giornata si mobiliteranno: state of solidarity, stato di solidarietà e non di emergenza!

0001 (1)

La Commissione europea chiede all’Italia di usare la forza contro i migranti

17 dicembre 2015

A pochi giorni dalla Giornata mondiale per i diritti dei lavoratori migranti e delle loro famiglie, e mentre negli occhi abbiamo ancora le immagini dei profughi – e fra loro tanti bambini – morti in mare o fermati brutalmente alle frontiere da muri e barriere di filo spinato, un rapporto della Commissione europea accusa l’Italia di non fare abbastanza in relazione alla registrazione dei migranti, tanto da meritarsi l’apertura di una procedura di infrazione.

Secondo il rapporto, l’Italia è in ritardo nell’apertura degli hotspot, dove i nuovi arrivati dovrebbero essere registrati e divisi tra richiedenti asilo e migranti economici, questi ultimi da rispedire nel paese di provenienza. Dei sei hotspot programmati, sottolinea il rapporto, l’unico in funzione  è quello di Lampedusa.
Bruxelles chiede poi  all’Italia di usare la forza, se necessario, per rilevare le impronte ai migranti e per chi oppone resistenza  prevedere periodi di detenzione più lunghi.

Dopo gli atti terroristici che hanno colpito l’Europa, le inasprite politiche securitarie andranno a colpire in primo luogo proprio chi, rischiando la vita, tenta di raggiungere il nostro continente per chiedere protezione da violenze e persecuzioni.

In occasione del 18 dicembre saranno promosse iniziative in tutta Italia con una parola d’ordine comune a tutte le organizzazioni europee che per quella giornata si mobiliteranno: state of solidarity.
Di seguito ecco la versione italiana della lettera aperta che ha lanciato l’hashtag #stateofsolidarity.

#STATEOFSOLIDARITY

0001

« Older Entries

Vai a inizio pagina