Archivio di maggio 2018

ANDREA CIRI in concerto al Circolo Aurora

31 maggio 2018

QUESTA SERA a Giovedì 31 maggio ore 22.00

ANDREA CIRI in concerto al Circolo Aurora

“Una prassi quotidiana” è il concerto del cantautore Andrea Ciri al Circolo Aurora. Oltre ai suoi i suoi nuovi brani ripropone anche i brani dei grandi cantautori italiani che avrebbe voluto scrivere e che lo hanno accompagnato negli anni. Sul palco con lui Luca Viviani alla tromba.

Ingresso libero con tessera Arci

“Donne fuori da Buio”

28 maggio 2018

Arci Arezzo è onorata di presentare “Donne fuori dal buio”
L’iniziativa si terrà Giovedi 31 Maggio ore 21 presso il Centro Aggregazione Sociale Tortaia.
Il progetto: DONNE FUORI DAL BUIO – webdoc 
DONNE FUORI DAL BUIO è un progetto multimediale che racconta la storia di quattro donne, ripercorrendo le fasi storiche dei conflitti, lungo una linea temporale nei territori più rappresentativi dell’Iraq: Baghdad, Halabja, Qaraqosh, Mosul.
Per tutte le donne, l’invasione del 2003 ha significato qualcosa, anche se in maniera differente. Un’ingegnera, un’avvocata, un’attivista, e una madre, sono le protagoniste di un webdoc, composto da video, articoli, foto e mappe. Le loro vite s’intrecciano con la storia dell’Iraq, narrando il conflitto – e gli anni seguenti – privandoli di ogni gerarchia del dolore e categoria etnica o religiosa di appartenenza. Tutte ne hanno sofferto – siano esse sunnite, sciite, cristiane o curde – e tutte, oggi, resistono.
Presentano il progetto due giornaliste impegnate in prima persona sul documentare la vita in zona di guerra, Sara Manisera e Arianna Pagani.
Sara Manisera ​è una giornalista freelance, laureata in Scienze Politiche, con una tesi sul caporalato, lo sfruttamento dei migranti in agricoltura e la ‘ndrangheta a Rosarno, in Calabria. Ha un master in Relazioni del mondo arabo e del Mediterraneo a Beirut, dove ha vissuto dal 2014 al 2017.  Si occupa di donne, conflitti e società civile in medio oriente, lavorando principalmente in Libano, Siria, Iraq e Tunisia. Ha realizzato reportage per testate nazionali e internazionali sulla lotta delle madri tunisine in cerca dei figli dispersi in mare, sull’offensiva di Mosul e di Raqqa e sulle donne, mogli dei combattenti dello Stato Islamico.
http://www.saramanisera.com/
Arianna Pagani, 1988. Fotogiornalista freelance.
Dal 2012 si interessa di tematiche che spaziano dai problemi sociali ai conflitti. Durante il periodo di studi si è avvicinata alla fotografia documentaria facendone professione in modo indipendente una volta concluso il periodo accademico. Ha vissuto per alcuni periodi in Turchia e Bosnia realizzando diversi reportage di approfondimento. Successivamente ha lavorato in Tunisia, Italia e Libano. Dal 2014 documenta la situazione sociale e di conflitto in Iraq e Siria. Ha pubblicato le sue immagini per diverse testate nazionali e internazionali.
http://www.ariannapagani.com/

Cineforum Aurora presenta – L’ultima rassegna prima della pausa estiva

21 maggio 2018

CHI L’HA VISTI? Il cinema dimenticato/occultato

A cura di Francesco Maria Rossi e I soliti ignoti

Circolo Aurora di Arezzo – Ore 21,30

QUESTA SERA Lunedì 21 maggio 2018 IL PRIMO MAESTRO (1965) di Andrej Koncalovskij

Il primo maestro (1965) di Andrej Koncalovskij è ambientato nel Kirghizistan russo nei primi anni dopo la Rivoluzione d’Ottobre. Il partito comunista invia proprio laggiù, alla periferia del nuovo impero, il maestro Djujsen per educare le giovani masse e costruire una scuola. Il maestro deve cambiare troppe cose e troppo in fretta, mentre i paesani non vogliono cambiare nulla: nell’equilibrio della negoziazione si cercherà la chiave per affrontare il futuro.

Lunedì 28 maggio 2018 LA RAGAZZA DEL BAGNO PUBBLICO (1970) di Jerzy Skolimowski

Lunedì 4 giugno 2018 IL DIRITTO DEL PIU’ FORTE (1975) di Rainer Werner Fassbinder

Lunedì 11 giugno 2018 I DIAVOLI (1971) di Ken Russel

 

Camminata “Le vie dell’Acqua dall’antichità ad oggi” – CAS Villa Severi

21 maggio 2018

La camminata partirà davanti al nostro centro di aggregazione a Villa Severi alle ore 8,30 e si svolgerà in un bellissimo percorso panoramico e naturalistico. Ci dirigeremo subito verso l’acquedotto Vasariano dove faremo una breve sosta per ammirare ed illustrare il monumento.

Poi proseguiremo ammirando le ville storiche sulla collina di San Fabiano, Poggio Mendico fino a villa Elvira e ad incrociare la condotta interrata dell’acquedotto di via delle Conserve. Poco dopo in località di Cognaia, presso le due casse di espansione sul fiume Castro, ci fermeremo ancora per una breve illustrazione dell’opera idraulica.

Infine torneremo verso Villa Severi passando sopra villa Redi attraverso un bel sentiero lungo il bosco del Subbiani. Il percorso di circa 6 Km non presenta particolari difficoltà, il rientro è previsto per le ore 11,30/ 12 . A tutti i partecipanti alla fine della camminata SARA’ OFFERTO BUFFET. La partecipazione è ad offerta libera TUTTO L’INCASSO sarà donato alla associazione del CENACOLO Francescano dei Cappuccini.

Agli escursionisti si raccomanda vestiario comodo e scarpe da ginnastica.
INFORMAZIONI 338-6221872

Le città future

21 maggio 2018

Sabato 26 maggio 2018 il Centro di Aggregazione Sociale di Anghiari organizza presso la propria sede un incontro intitolato “Le città future – civitas, cives, civilitas”. La socialità, la cittadinanza e l’ambiente in cui interagisce una comunità urbana saranno i temi centrali trattati. L’architetto Andrea Cecconi, la vicepresidente nazionale di Cittadinanzattiva Anna Rita Cosso e il presidente provinciale di Arci Arezzo Stefano Gasperini saranno i relatori. Vi rivolgiamo quindi l’invito più caloroso ad unirvi a noi e contribuire al dibattito.

Per informazioni e prenotazioni:

casanghiari@gmail.com
3356089989 Marco

Immagina Se – Villa Severi Minifestival

16 maggio 2018

Giunto alla sua seconda edizione, torna Immagina Se, il mini-festival organizzato nel parco di Villa Severi!

➢ Immagina se:

Si potesse costruire una società costruita sulla solidarietà;
Si potesse curare gli ammalati di omofobia, razzismo e sessismo;
Si rispettasse la vita in ogni sua forma;
Fosse abolito lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo;
La gente capisse che sarà la libertà di tutti gli uomini a creare la libertà di ognuno.
Il tema che abbiamo scelto per questo evento, dando continuità ai percorsi già intrapresi sul tema dell’integrazione e dell’accoglienza, la valorizzazione delle differenze, il superamento del pregiudizio, la lotta alle discriminazioni (razziali, omofobe, relazionali…) e la risoluzione dei conflitti tra gli uomini e tra i popoli.

Programma dell’evento:
⇒VENERDÌ 25

▶︎9,00- 12,30
•Restituzione dei laboratori formativi svolti nell’ambito del “Tavolo provinciale per la cultura della legalità e della sicurezza” nelle scuole superiori da parte di Istituzioni e Forze dell’Ordine aderenti al tavolo.

▶︎10,15
•Coffee break.

▶︎9,00-11,45
•Performance teatrale “Ma un altro mondo è possibile, come si diventa profughi e rifugiati in un ordine economico ingiusto”. (Circolo Baobab e Arci Servizio Civile Arezzo)

▶︎10,00-13,00
•Verso il Servizio Civile Universale – workshop per i referenti delle organizzazioni di servizio civile. ( Laura Vichi, Grazia Ricci, Licio Palazzini)

▶︎15,30-18,30
•”Comunicare il volontariato” – Bruno Lo Cicero, esperto di comunicazione sociale e promozione associativa.

▶︎16,30-19,30
•“Siamo tutt* siero coinvolti: informare sull’Hiv, per superare stereotipi e pregiudizi nei confronti delle persone sieropositive e abbattere la discriminazione”.
(Arcigay Arezzo “Chimera Arcobaleno”, rete formatori nazionale Arcigay e A.A.S.P.)
•“Disegni dalla Frontiera” laboratorio e presentazione del libro a cura di Francesco Piobbichi, disegnatore e operatore del progetto Mediterranean Hope a Lampedusa.

▶︎20,30
•Cena: WORLD KITCHENS AND MORE Gioco/gara gastronomica tra le comunità del Senegal, Nigeria, Siria e Somalia che, insieme ad alcuni piatti tipici, presenteranno il proprio paese.
A seguire la votazione dei partecipanti su menù e presentazione.
(Prenotarsi al 3396946747)

⇒SABATO 26 MAGGIO

▶︎10,30-11,30
•“Libia inferno di sabbia “: Reading e racconto sulle prigionie in Libia.

▶︎11,30-13,00
Tavola rotonda sulle rotte dei migranti e il traffico degli esseri umani. ( Diego D’Ippolito)

▶︎15,00-19,30
•“Cicciottà: la città dei bambini più divertente del mondo”. Laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni. (Circolo Baobab e Circolo Eureko)

▶︎15,00-18,00
•”Medioriente, perché non ci crediamo”. Work shop a cura di Raffaele Crocco, giornalista di Atlante delle guerre e dei conflitti.

▶︎18.30-19.30
•Presentazione del libro “La mia Rivoluzione” di Katherine Paterson con Alessandra Valtieri ed Elena Giacomin.

▶︎20,30
♫ Concerto (Centro Giovani Onda D’Urto):
LIVE:
-Ascesa- performance del workshop Hip-Hop
Onda d’Urto
-Backo & Mastro Fabbro presentano Barre dal Bar
– William Pascal + Pacman XII + Alan Beez

▶︎23,30-24,00
•Open Mic

▶︎24,00
Dj set (Onda d’Urto Classic Selecta)

L’evento è promosso dalle seguenti associazioni: SPRAR, Arci Servizio Civile Arezzo, Arci Servizio Civile Toscana, Arci Arezzo, Arci Toscana, Arcigay Arezzo Chimera Arcobaleno , Arcisolidarietà Arezzo, C.A.S di Villa Severi, Circolo Baobab, Circolo Eureko (Centro Giovani Onda d’Urto) , La Casa sull’Albero. Legambiente Arezzo, Provincia di Arezzo, A.A.S.P associazione sieropositivi, Comitato ConVivi Arezzo.

« Older Entries

Vai a inizio pagina