Arcigay Arezzo “Chimera Arcobaleno” contro le scritte omofobe al LOFT9

29 gennaio 2016

C’è chi dice che ad Arezzo l’omofobia non sia un problema. Arezzo invece dimostra quanto ancora debba lavorare sull’educazione civica e il rispetto delle differenze, altro che gender, altro che famiglie in pericolo…

Questo atto dimostra ignoranza e maleducazione. Chiediamo, ora più che mai, una netta presa di posizione da parte dell’amministrazione della città contro questi atti vandalici ed incivili, perchè ad Arezzo nessuno debba sentirsi legittimato a compiere simili atti!

L’educazione si impara, l’ignoranza purtroppo è una grande malattia.

Di seguito il commento dei gestori del locale LOFT9:

“È già la terza volta che questo accade..non oso pensare la malignità e la cattiveria che queste persone hanno..e se anche dovesse essere un “covo di froci” noi ne andiamo FIERI ..AL LOFT9 non facciamo distinzioni di sesso, razza e paese..anzi, ci impegniamo affinché le persone si incontrino in un luogo pulito, bello e di alto livello culturale a prescindere dai gusti sessuali o dal paese di provenienza.quindi se pecchiamo in questo..a noi ci piace peccare cosi!”

cartellone imbrattato scritte omofobe

Vai a inizio pagina